Cos’è l’olio CBD? Come si usa l’olio cbd ?

L’olio CBD è il prodotto CBD più consumato in Europa nel 2019, assumendo un ruolo di primo piano rispetto agli e-liquidi e ai fiori CBD. Questo prodotto a base di canapa permette di godere di tutti i benefici del CBD attraverso un metodo di consumo più delicato rispetto all’inalazione: attira così un vasto pubblico. Esiste un’ampia gamma di varietà: da quelle profumate a quelle corpose, con percentuali variabili di CBD. Come si ottiene l’olio di CBD? Quali sono i suoi benefici e come viene utilizzato? Il chilogrammo fa il punto della situazione.

Cos’è l’olio CBD?

Il cannabidiolo o CBD è una molecola naturalmente presente nella canapa. Si concentra principalmente nei tricomi, piccole ghiandole resinose che ricoprono la pianta. È una molecola liposolubile, quindi si lega bene con i grassi. Così, il CBD può essere estratto dalla canapa e fissato sull’olio.

Attenzione però: i tricomi concentrano anche altre molecole. In particolare un cannabinoide psicoattivo, il THC. Il suo consumo ha molti effetti dannosi sull’organismo ed è proibito in Francia. Per rispettare la legislazione e la salute del consumatore, le piante di canapa devono quindi essere selezionate e avere un tasso di CBD inferiore allo 0,2%.

I tricomi contengono anche terpeni, molecole aromatiche che hanno effetti benefici sulla salute. Sono noti, ad esempio, come i principali componenti degli oli essenziali. Combinati con il CBD, possono agire in sinergia e aumentare i benefici. Gli oli CBD di alta qualità cercano quindi di incorporare questi terpeni, che sono anche liposolubili.

Estrazioni di CBD

Ci sono diversi metodi di estrazione. Nel mondo della cosmetica, troviamo spesso la distillazione a vapore seguita dall’estrazione di CO2. Anche il CBD e i terpeni possono essere estratti utilizzando un solvente liquido come l’etanolo. L’olio dovrà poi essere filtrato per estrarre il solvente indesiderato. Infine, le molecole possono essere recuperate semplicemente applicando calore, proprio come si farebbe quando si fa un infuso fatto in casa. Questo metodo è meno efficiente, tuttavia, e l’industria preferisce i precedenti.

Un olio CBD può quindi essere grezzo o purificato, cioè filtrato per rimuovere sostanze indesiderabili come i solventi. Per riconoscerli, gli oli grezzi sono spesso più scuri perché contengono molta clorofilla.

Decarbossilazione

In ogni caso, per un’assimilazione ottimale, è importante scegliere un prodotto che sia stato sottoposto a decarbossilazione: questo metodo modifica la struttura della molecola del CBD per renderla assimilabile dal nostro organismo.

Perché usare olio di CBD?

L’olio CBD ha molti benefici per il corpo. Ci sono sia usi cosmetici che dietetici.

Proprietà cosmetiche
L’olio CBD si sarebbe dimostrato efficace nel risolvere i problemi della pelle. Il CBD avrebbe infatti proprietà antiossidanti: la pelle è protetta da potenziali infezioni o aggressioni esterne come acne, infiammazioni cutanee, eczemi. Oltre al CBD, l’olio CBD contiene acidi grassi omega-6 e omega-3 e acidi gammalinolenici o GLA che agiscono sulle ghiandole sebacee, riducono la produzione di lipidi e regolano la produzione di sebo.

L’olio CBD può quindi essere usato come trattamento ma anche come misura preventiva, per il mantenimento della pelle.

Integratore alimentare

Sebbene la ricerca sulla CBD sia ancora agli inizi, i consumatori di olio di CBD come integratore alimentare sono già conquistati dai suoi numerosi benefici.

L’olio CBD può essere usato per i suoi effetti rilassanti. Aiuta quindi a combattere lo stress e l’ansia. Poiché i suoi effetti sono piuttosto blandi, è particolarmente efficace per chi soffre di stress o di ansia cronica. D’altra parte, i suoi effetti possono non essere abbastanza forti durante un forte attacco d’ansia, per esempio. È quindi preferibile prenderlo in anticipo, come misura preventiva, proprio per evitare la crisi. Ad esempio, l’olio CBD viene utilizzato per combattere l’insonnia: preso prima di andare a letto, aiuta a rilassarsi per addormentarsi ed evitare gli attacchi d’ansia notturni. La qualità e la quantità del sonno sono migliorate.

L’olio CBD viene utilizzato anche contro i dolori cronici, come l’artrite. Infatti, il CBD ha proprietà antinfiammatorie. Combinato con l’effetto rilassante, può essere efficace nell’alleviare il dolore. Parlate con il vostro medico: può prescrivere alcuni oli con livelli di THC più elevati. Sotto prescrizione sono consentiti dalla legge, e il THC potrebbe agire in sinergia con il CBD per aumentare i benefici.

Come usare l’olio di CBD?

Quando si acquista un olio CBD, verificare se il suo utilizzo è consigliato come cosmetico o come integratore alimentare.

Nel primo caso, sarà poi un’applicazione cutanea. Basta applicare l’olio direttamente sulla pelle (la zona da trattare) e rivestirla delicatamente in modo che il prodotto possa penetrare efficacemente.

Come integratore alimentare, ci sono diversi metodi.

Per via sublinguale: Si tratta di mettere qualche goccia di olio CBD sotto la lingua e attendere qualche istante, cioè circa 1 minuto prima di deglutire. Questo metodo è raccomandato in caso di dolore acuto, in quanto accelera il processo e permette al consumatore di sentire rapidamente gli effetti della sostanza.

Per ingestione diretta: gli effetti della sostanza non saranno avvertiti immediatamente. Si dovrà attendere tra 30 minuti e 1 ora, a seconda del proprio corpo. Il CBD ingerito dovrà seguire il normale processo di digestione che rallenterà la velocità di azione, ma al contrario, ne prolungherà gli effetti. Sarete in grado di sentirli per un massimo di 8 ore dopo l’assorbimento.

Con il cibo: potete mettere un po’ di olio di CBD sul pane o diluirlo in olio d’oliva e usarlo nelle insalate. Questo metodo ne favorisce l’assorbimento.
Per il dosaggio, seguite le istruzioni scritte sul prodotto. In caso di dubbio, iniziate sempre con un dosaggio basso e regolatelo secondo necessità.

Utilizzate già l’olio CBD? In quale forma lo preferite, ed è efficace nel vostro caso? Lasciate un commento in modo che la comunità possa saperne di più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *